I problemi di windows

30 giugno, 2008

Spesso si accusa windows di essere un colabrodo instabile.

Come spesso ho detto, queste critiche sono reali ma sono anche frutto di due caratteristiche : una estrema adattabilità ad hardware di qualunque tipo e il mantenimento della compatibilità per programmi e driver vecchi e scritti male.

Ovvio ad esempio che per Apple sia più facile rilasciare una nuova versione di Mac osx, loro conoscono perfettamente l’hardware dove il sistema operativo sarà eseguito. Stesa cosa vale per tutti quei sistemi operativi abbinati ad hardware proprietario, dai cellulari ai server di fascia alta.

Ben diverso è windows, a cui si chiede di essere innovativo, sicuro, facile e di girare su quasi qualsiasi hardware.

Questo ha portato  a Vista, troppo grosso, troppo lento, infarcito di tecnologie vecchie e bacate, miste a quelle nuove lente e a volte inutili, sempre afflitto da virus ma contemporaneamente con problemi di compatibilità verso il basso. Non è un cattivo sistema operativo, perché forse di meglio non si poteva fare.

L’unica soluzione sarebbe riscrivere tutto da zero, come suggerisce questo bell’articolo del NewYork Times, con cui sono d’accordo e che ci tenevo a segnalare.

Annunci

8 Responses to “I problemi di windows”

  1. Inginf Says:

    Non credo che riscrivendo Windows da zero si farebbero contente molte persone.
    Per esempio, molte delle critiche a Vista riguardano le incompatibilità con vecchie periferiche e vecchi software.
    Le si ripartisse da capo la retrocompatibilità andrebbe a farsi benedire.
    Una potenziale soluzione potrebbe consistere nell’integrazione del nuovo Os di un tool di virtualizzazione per le applicazioni legacy.

  2. closedclub Says:

    L’idea della virtualizzazione non è male.
    E’ comunque un dato oggettivo che ad oggi windows stia frenando lo sviluppo dell’IT.
    Linux è troppo complesso da programmare e afflitto dai soliti problemi organizzativi dell’open (manca organizzazione, difficile stringere accordi commerciali, problemi di licenza a non finire ecc.. ) mentre OSX è completamente chiuso.
    Vista è troppo pesante ed XP ha troppi problemi di virus e vulnerabilità, alla fine a soffrirne è la diffusione capillare del personal computing.

    C’è spazio per un nuovo SO commerciale, snello, di nuova concezione, stabile e sicuro che faccia del browser e della rete i suoi punti di forza. Una specie di OS X, compatibile con .net e java, che gira su qualunque x86.

  3. Shiba Says:

    È per la grande adattabilità hardware che su Vista non mi vanno né la chiavetta bluetooth né lo scanner?

  4. LoL Says:

    “C’è spazio per un nuovo SO commerciale, snello, di nuova concezione, stabile e sicuro che faccia del browser e della rete i suoi punti di forza.”

    Caro CSOE, sì forse quello spazio c’è. Ma MS spazzerebbe via il nuovo concorrente come ha già fatto anni fa con Be Inc. quando quest’ultima tentò di stringere accordi per installare il suo BeOS come OEM, anche in dual boot con Win…
    E poi mi vengono a dire che la UE non doveva sanzionare la “povera” MS per abuso di posizione dominante!

  5. Di_ME Says:

    Programmare non e’ una passeggiata, ma tra programmare su MAC e Linux non vi e’ troppa differenza, mentre su Windows le cose sono sempre cosi’ tremendamente ingarbugliate che quello che con le QT/KDE si fa in una mattina su Windows ci metti 1 settimana… prova a far funziona il drag&drop da/verso un’apps Windows, esempio outlook.

    Windows da programmare e’ una cosa orrenda.

  6. Inginf Says:

    “C’è spazio per un nuovo SO commerciale, snello, di nuova concezione, stabile e sicuro che faccia del browser e della rete i suoi punti di forza.”

    Non ne sono molto convinto. Tale nuovo SO dovrebbe essere compatibile con con tutta l’immensa quantità di SW e di dispositivi HW disponibili sotto Windows per poter aver successo.
    E qui sorgono problemi:
    – Per un’azienda esterna a MS creare tale prodotto richiederebbe la conoscenza di internals di windows che non sono disponibili
    – Creare da 0 un moderno SO richiede un investimento enorme: almeno 5 miliardi di $. Difficile che un’azienda di carichi di questo rischio.
    – Poiché in informatica si vince con le evoluzioni e non con le rivoluzioni, questo SO dovrebbe essere compatibile con un mucchio di API diverse. Difficile riuscire a farlo più snello di vista.

    Per quanto riguarda XP, da quando ho messo il SP2 e sono passato al browser Opera non ho più preso nessun tipo di malware

    Per quanto riguarda la pesantezza di Vista sono d’accordo. Ma il prossimo Windows potrebbe arrivare nel 2009.
    Quando doveva uscire Vista la MS aveva puntato tutto sulla sicurezza e ha centrato l’obiettivo.
    Per Windows 7 ha promesso prestazioni e secondo me ha tutte le carte e l’interesse a mantenere questa promessa.

  7. closedclub Says:

    per Inginf

    L’idea non sarebbe abbandonare windows, ma affiancargli un nuovo OS. Cioè mantente un windows vista o 7 a tempo indefinito e rilasciare un os meno costoso e più web centrico, che fa meno cose e che non è compatibile con il vecchiume.

    >Tale nuovo SO dovrebbe essere compatibile con con tutta l’immensa quantità di SW e di dispositivi HW
    >disponibili sotto Windows per poter aver successo

    No, basterebbero i driver hardware, e neppure tutti. E’ ovvio che una cosa simile la potrebbero gestire solo Apple o Microsoft.

    >Poiché in informatica si vince con le evoluzioni e non con le rivoluzioni,

    Non è vero, Apple ha sfondato grazie ad una rivoluzione (il personal), Microsoft con un altra (l’hardware libero), Oracle con un l’altra ancora (il DB relazionale), chi ha vinto non ha migliorato qualcosa, lo ha rivoluzionato.

  8. Athlon64 Says:

    Windows si scrive con l’iniziale maiuscola, altrimenti è solo “finestre” in lingua inglese. Un po’ più di cura del testo non guasterebbe…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: